Menu principale

Il futuro della Brexit

Il 23 Giugno i cittadini del Regno Unito sono stati chiamati a votare per la Brexit, ossia rimanere o lasciare l’Unione Europea. Molti articoli e discussioni sono state fatte dai quotidiani e dai media di tutto il mondo, ma cosa causerà la Brexit per le compagnie Europee ed Internazionali che hanno deciso di intraprendere il proprio business nella capitale e cuore dell’Economia Europea? La risposta è ancora troppo vasta ed impossibile da definire, soprattutto dal momento che le negoziazioni tra il Regno Unito e l’Europa non sono ancora iniziate ed il futuro del Regno Unito con o senza l’Europa è ancora incerto.

Inoltre, anche se le conseguenze della Brexit sono ancora indubbie, le pratiche riscontrabili che ad oggi il Regno Unito sta avendo sono: i ribassi dei prezzi delle case e il valore oscillante della sterlina in comparazione al valore dell’Euro o del Dollaro. In aggiunta, leggendo alcune informazioni a riguardo, è chiaro come alcune posizioni o articoli riguardo la Brexit siano o troppo favorevoli o troppo contrari. Per questo motivo, risulta arduo dare delineare uno scenario o parere riguardo questo difficile argomento, soprattutto da un punto di vista di una compagnia di Consulting che sta aspirando ad espandersi nel Regno Unito.

Secondo il sito Quickbook ‘La Brexit permetterà di rimuovere moltissime leggi riguardo l’occupazione e l’immigrazione. Il Governo Britannico potrà così decidere di controllare le proprie leggi e desiderare di mantenere o eliminarne alcune’. Per questo motivo, potrebbe accadere che le compagnie internazionali potranno avere maggiore successo in terra Britannica, per via del ridotto pagamento delle tasse e delle leggi che l’Unione Europea impone ai 28 stati che ne hanno aderito.

Nel discorso riportato dal Primo Ministro Inglese Theresa May, il 17 Gennaio 2017, il Regno Unito cercherà di abolire il mercato unico, di controllare l’immigrazione del Regno Unito dall’Europa, e creare nuovi commerci con i paesi dell’unione Europea ed internazionali.

In conclusione, qualsiasi business dovrà aspettare la decisione dei negoziati tra l’unione Europea e il Regno Unito, ma fino ad allora, le legislazione e il suo mercato rimarranno le stesse e l’economia Inglese non sarà affetta in alcune modo da eventuali decisioni prese prima del negoziato. Miky Niky consulting e’ disponibile a consigliare ad eventuali società come aprire il proprio business nel Regno Unito, insieme ad un preparato team di esperti che permetterà di ascoltare e consigliare possibili ed eventuali richieste del cliente.

Articoli:

Sources:
https://www.quickbooks.co.uk/r/small-business-survival/what-does-a-brexi... (Quickbook.co.uk, 2017);
http://www.eversheds-sutherland.com/global/en/what/publications/brexit/d... (eversheds-sutherland, 2017)

A cura di Giulia Di Giorgio, Assistente marketing di Miky Niky Consulting